I miracoli di San Mario?

C’è già chi lo elegge a salvatore della patria e chi invece grida al golpe messo in atto per spodestare chi si sentiva ancora legittimato a rovinare il paese. E’ ancora presto per capire cosa, il neoeletto presidente del consiglio Mario Monti, farà per risollevare le sorti dell’Italia ma ciò che mi auguro personalmente è che abbia il coraggio di affrontare il proprio governo tecnico, presentando un esecutivo formato da soli tecnici e nessun politico. E’ ridicolo vedere ministri che passano dall’agricoltura alla cultura come se fossero dicasteri intercambiabili. Quale autorevolezza e quale preparazione può avere un politico che si improvvisa ministro di una materia che non ha mai studiato in vita sua? Questa è una delle tante anomalie del nostro paese, nel quale gli esempi di mancata meritocrazia si sprecano.

Ma cercherò di non divagare troppo. Occorre riconoscere che il momento che stiamo vivendo non ha precedenti nella storia della nostra democrazia. Quello che si sta per instaurare è un governo che fa paura a molti, e guarda caso questi personaggi sono soprattutto politici. La loro più grande paura è rappresentata dal fatto che, se le cose andranno bene, (e per fare questo occorre mettere in conto sacrifici da parte di tutti per poter riguadagnare tutto il tempo perso dal precedente governo) perderanno nei confronti dei cittadini la tanto amata popolarità. In realtà i rischi ci sono ma sono ben altri, ovvero che i mercati non ritengano sufficienti le misure che il nuovo governo metterà in atto e allora sì che saremmo davvero nei guai.

In questi giorni se ne sentono di tutti i colori in tv e sui giornali. Catastrofisti di ogni genere che non riescono a vedere niente di buono nell’affidare il governo a un economista, perchè secondo loro sono proprio gli economisti quelli che hanno creato questi problemi, altri che invece pensano solo che occorre andare presto alle urne, per poter continuare a mangiare indisturbati come prima. L’ unica cosa che deve fare il governo ora, prima delle elezioni, è solo una serie di misure che assestino la situazione economica, sperando che tra le misure previste da “San Mario” non ci siano solo lacrime e sangue ma ci siano incentivi per il lavoro e attenzioni per le fasce deboli ormai martoriate da politiche assenti o plutocratiche. E poi senza dubbio una seria legge elettorale che permetta una volta per tutte di governare senza continui rischi di instabilità. Non sono certamente operazioni facili e non si può certo pretendere che un governo messo in piedi in pochi giorni riesca a coordinare miracolose azioni di risanamento, ma se per caso questo esecutivo tecnico ci riuscisse, sarebbe la dimostrazione che la politica che può funzionare in Italia è quella scevra di politici.

Advertisements
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: